Consiglio comunitario - Consegnate le targhe a Vittorio Celli e alla famiglia del compianto Alessandro Mastrofini

Comunicato Stampa

Venerdì 20 Dicembre 2019 00:00

Consiglio comunitario - Consegnate le targhe a Vittorio Celli e alla famiglia del compianto Alessandro Mastrofini

Consiglio comunitario - Consegnate le targhe a Vittorio Celli e alla famiglia del compianto Alessandro Mastrofini

Nel Consiglio comunitario di oggi, la Giunta della Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini ha consegnato le targhe a due emeriti presidenti che nel passato hanno avuto la lungimiranza di avviare quel percorso di valorizzazione del Parco Archeologico Culturale di Tuscolo in chiave storica, culturale e turistica.

Queste le frasi stampate sulle targhe.
"Ad Alessandro Mastrofini per aver intrapreso la collaborazione con la Escuela Española de Historia y Arqueología en Roma: un percorso che ha portato alla luce quell’inestimabile patrimonio, oggetto tuttora di ricerca e studio".

"A Vittorio Celli per aver intuito la portata storico-archeologica dell’area del Tuscolo e aver immaginato
il conseguente sviluppo turistico del territorio".

"E' un piacere ricevere Vittorio e la famiglia Mastrofini nell'ultimo Consiglio comunitario dell'anno - spiega Danilo Sordi, Presidente della Comunità Montana. - Il 2019 ha avuto il Tuscolo come protagonista: è stato un anno ricco di iniziative e di eventi. Volevamo rendere omaggio a chi ha avuto l'intuizione di vedere nel Tuscolo un volano storico-culturale e chi ha avviato la proficua collaborazione con l'Escuela".

"Da cittadina di Monte Compatri sono onorata di poter consegnare un prezioso riconoscimento ad una famiglia monticiana così importante per il territorio - aggiunge Serena Gara, Assessore alle Politiche culturali della Comunità Montana. - La famiglia Mastrofini e lo stesso Vittorio Celli fanno parte del patrimonio di quelle figure istituzionali che restano nella storia di questo Ente. Il loro contributo verso i Castelli Romani e i Monti Prenestini ha un innegabile valore culturale e turistico".

Foto

Famiglia Mastrofini
Vittorio Celli
Valuta la pagina - stampa